Anmic • Chi siamo

ANMIC

MISSION

ANMIC, Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili , è provvista di personalità pubblica conferita con legge 23 aprile 1965, n. 458.  E’ Ente morale con personalità giuridica di diritto privato, ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre 1978. La ANMIC, unitamente alle sue articolazioni provinciali, è Associazione di Promozione Sociale, ai sensi e per gli effetti della legge n. 383 del 7 dicembre 2000.

L’Associazione Anmic esercita le funzioni di rappresentanza e di tutela degli interessi morali e materiali dei mutilati e invalidi civili, ad essa conferite con legge 23 aprile 1965, n. 458. Confermate con decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre 1978, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 3 marzo 1979. E’ sorta a Taranto con il primo nucleo associativo, per iniziativa di Alvido Lambrilli, coadiuvato da Franco Quaranta e dall’on. Raffaele Leone, allora sindaco della città.

A chi si rivolge. La nostra Associazione costituisce oggi la maggiore organizzazione del settore, sia per il rilevante numero di suoi iscritti, sia per la grande varietà delle tipologie di disabilità che li riguardano (cioè a prescindere dalle diverse patologie che causano la loro condizione di invalidità). E’ infatti riconosciuto “invalido civile” ciascun soggetto affetto da una disabilità psico‑fisica (congenita o acquisita), purché non dipendente da cause di guerra, lavoro o servizio.

Al tuo fianco per ottenere i tuoi diritti. L’ANMIC è a disposizione di ogni persona con disabilità per aiutarla a risolvere problemi di assistenza, collocamento, pensione e accertamento di invalidità, integrazione scolastica, barriere architettoniche. Rivolgendoti alle nostre sedi potrai avere informazioni utili sui tuoi diritti e su come farli rispettare.

60 anni d impegno. Nel 2016 l’Anmic ha compiuto 60 anni. E’ stata infatti fondata nel 1956 da Alvido Lambrilli. Grazie alle battaglie sociali intraprese – dalle storiche “Marce del dolore” per i diritti civili dei disabili negli anni ’60 alle successive manifestazioni di piazza – l’Anmic ha aperto la strada nel nostro Paese al superamento dei pregiudizi culturali sull’handicap e al riconoscimento giuridico della categoria degli invalidi civili.

Nel corso della sua lunga storia associativa l’ANMIC ha pertanto promosso e contribuito a far approvare tutta la legislazione italiana vigente attualmente nel settore dell’invalidità civile e oggi ne difende l’applicazione e ne promuove lo sviluppo, sia sul piano legislativo che su quello culturale e sociale. Più in generale, tutela le pari opportunità e la qualità di vita dei cittadini con disabilità e promuove nel Paese il loro ruolo come risorsa per l’intera collettività. Rappresenta pertanto un irrinunciabile interlocutore della società civile e delle stesse Istituzioni in materia di disabilità. L’Associazione opera su tutto il territorio nazionale attraverso le sue 104 sedi provinciali ed innumerevoli delegazioni.

 

Anmic Invalidi Civili Provincia di Rimini

 

RIMINI

La sede della Provincia di Rimini degli Invalidi Civili Anmic è stata costituita nel 1995 a seguito dell’istituzione della nuova provincia. Conta 25 comuni, 2 distretti socio-sanitari, 2 Unioni dei Comuni: Valconca e Valmarecchia, 336.000 abitanti, 144.000 famiglie, 864 Kmq di territorio, 5.000 ed oltre utenti assistiti da vari enti. Circa 700 soci Anmic oltre alle loro famiglie, 2.500 ed oltre cittadini coinvolti.

Ha istituito punti informativi aperti al pubblico nei comuni di Rimini, Riccione, Cattolica, Santarcangelo di Romagna e Bellaria che svolgono la loro attività durante la settimana chi al mattino e chi al pomeriggio per soddisfare le esigenze dell’utenza. Nel 2015 ha compiuto 20 anni di attività.

Ha propri componenti nelle commissioni mediche per l’accertamento dell’invalidità e nelle commissioni pari-tecniche provinciali Inps. Nella Commissione Provinciale Tripartita (per l’attuazione della legge 68/99), nel Comitato Tecnico Provinciale (per l’attuazione della legge 68/99). Nella Federazione fra le Associazioni Nazionali Disabili (FAND).

Per le esigenze medico-legali e di supporto psicologico si avvale di consulenze esterne attraverso professionisti del settore.

Leggi  Come sostenerci

X
DW Popup Card